Nuova uscita
Oltre le colonne d’Ercole
Verdi e Wagner alla mia manieraOltre_le_colonne_dErcole.html
 


Alessandro Pierfederici, nato a Treviso nel 1966, inizia giovanissimo lo studio del pianoforte e a soli dodici anni comincia ad accompagnare i primi cantanti lirici, trovandosi a collaborare con nomi già famosi. Debutta giovanissimo, come pianista accompagnatore, nell’ambito della rassegna “Musica Giovane”, durante l’Autunno Musicale Trevigiano del 1980. Viene quindi conteso dagli insegnanti delle classi di canto e di pianoforte per il suo grande talento.

Consegue i diplomi di Pianoforte e Composizione, compie studi di Organo e Composizione organistica, comincia lo studio di direzione orchestrale con il Maestro Ludmil Descev ai Corsi Internazionali di Mezzolombardo ed arriva infine al prestigioso Diploma di Direzione d’orchestra dei “Wiener Meisterkurse” presso il Conservatorio di Vienna sotto la guida del Maestro Julius Kalmar, docente anche alla Hochschule della stessa città, con il quale si perfeziona, successivamente, nella capitale austriaca e a Milano.

Contemporaneamente, specializzatosi anche come Maestro Collaboratore, lavora in numerose produzioni liriche, presso il Conservatorio “A.Steffani” di Castelfranco Veneto, al “Teatro Verdi” di Padova, nelle prime due edizioni del “Laboratorio per giovani cantanti lirici” di Savigliano, e presso il Teatro Comunale di Treviso, anche nell’ambito del laboratorio internazionale “La Bottega”, dove matura una grande esperienza al fianco di Maestri quali P. Maag, V. Puecher, G. De Bosio ed altri. Lavora, quindi, per l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza con il “Fidelio” e la “IX sinfonia” di Beethoven e per l’Orchestra Filarmonia Veneta con lo “Stabat Mater” di Rossini.

È stato, inoltre, chiamato dall’Associazione Asolo Musica a svolgere attività di docente nei corsi per maestri sostituti tenuti presso la Fondazione Levi di Venezia ed in collaborazione con il Teatro “La Fenice”.

Continua l’attività teatrale collaborando, quale pianista di sala e direttore musicale di palcoscenico, in numerose produzioni del “Bassano Opera Festival”, e presso il Teatro Comunale di Treviso, in qualità di maestro sostituto, assieme a noti direttori d’orchestra e ad importanti registi, fra i quali P. L. Pizzi.

E’ stato assistente dei corsi di canto tenuti da M. Sighele e V. Luchetti nell’ambito di “Musica Riva Festival” ed ha collaborato con numerosi insegnanti, tra i quali gli importanti cantanti M. Chiara, G. Cecchele e A. Mori.

E’ stato accompagnatore pianistico delle prime due edizioni del concorso internazionale “Città di Savigliano” e del concorso internazionale “Corradetti” di Padova. Ha collaborato anche con l’Accademia “Villa Ca’ Zenobio” di Treviso.

Come pianista, ha accompagnato sia artisti di fama internazionale, come G. Raimondi (ospite d’onore ad un concerto per i suoi settant’anni), N. Martinucci, L. Mazzaria, F. Sartori, A. Silvestrelli, R. Zulian, P. Gavanelli, B. Praticò che giovani emergenti, in sale prestigiose quali la “Salle Pleyel” di Parigi, il “Teatro Goldoni” di Venezia, il “Teatro Alighieri” di Ravenna, e due volte a Faenza per il premio “Pia Tassinari”, a Trieste per il premio “Carlo Cossutta”, alla Mole Vanvitelliana di Ancona.

Espressamente segnalato dal Maestro Leone Magiera, pianista di Luciano Pavarotti, ha tenuto numerosi concerti alla Primavera Musicale Volterrana.

Si è esibito anche per l’associazione “R. Lipizer” di Gorizia e nell’ambito del festival trevigiano “Finestre sul Novecento”.

Ha partecipato, accompagnando il soprano Lucia Mazzaria, in collaborazione con RAI INTERNATIONAL, in diretta da Castelbrando (Treviso), al concerto per SOS Argentina.

Sempre per la RAI, ha partecipato, accompagnando Lucia Mazzaria nei “Wesendonk Lieder” di Wagner, ad una popolarissima trasmissione radiofonica su Radiodue in diretta da Ca’ Vendramin (Venezia).

Ha collaborato e collabora regolarmente con noti cantanti italiani e stranieri, impegnati nei più importanti teatri mondiali e si occupa anche della preparazione di giovani artisti, spesso portati con successo al loro debutto presso importanti teatri.

Oltre ad una approfondita conoscenza di tutto il repertorio italiano, è specializzato anche in quello francese e tedesco, con una particolare predilezione per quello wagneriano. Vanta, inoltre, una notevole preparazione nel repertorio da camera e liederistico e in quello sinfonico-vocale e sacro.

Come direttore d’orchestra in Italia ha diretto alcuni concerti nel 2002 e, due anni dopo, il concerto dei vincitori della 5° edizione del concorso internazionale “Tito Gobbi” a Bassano del Grappa (Ottima l’orchestra diretta brillantemente dal Maestro Alessandro Pierfederici… “Il Gazzettino” 6 agosto 2004). Nel 2005 ha prestato la sua opera come assistente del direttore d’orchestra H. Soudant, alla Muza Kawasaki Symphony Hall di Kawasaky ed alla Suntory Hall di Tokio per la prima nazionale di “Turandot” di G. Puccini con il finale di L. Berio.

Nel luglio del 2006 debutta come direttore in Giappone con un concerto lirico a Nagoya, e vi ritorna in ottobre per esibirsi al prestigiosissimo Teatro Bunka Kaikan di Tokyo.

Nell’agosto 2008 è stato assistente e collaboratore pianistico del Master Class di canto nell’ambito dei corsi estivi “Marco Allegri” di Castrocaro Terme.

Protagonista a Los Angeles di due concerti realizzati in collaborazione con il Teatro dell’Opera congiuntamente all’Istituto Italiano di Cultura e al Goethe Institute.

In luglio 2009 ha sostenuto il concerto inaugurale del Festival Opera en el Convento di Santa Cruz de La Palma “Maestros del canto” accompagnando il Baritono P. Gavanelli in un recital al teatro Circo de Marte e sempre a Santa Cruz ha accompagnato il gala benefico “Voces contra el fuego” e il gala di Musicaemozioni con la partecipazione del Soprano Lucia Mazzaria.

Si è esibito alla National Concert Hall di Dublino quale accompagnatore pianistico di nomi internazionali quali D. O’Neal e P. Gavanelli e in Grecia, all’isola di Zante, in un concerto dedicato alla Musica Sacra.

Nel 2014 è nuovamente presente a Nagoya per dirigere “Rigoletto” e “Il Campiello” con i giovani artisti giapponesi di “Eurolirica Giovane”


Nell’aprile 2008 fonda con la moglie Lucia Mazzaria

l’Associazione Culturale “Musicaemozioni” di cui è tuttora Presidente.

Per “Musicaemozioni” ha ideato tutti gli eventi realizzati, ai quali ha preso parte   direttamente quale pianista e relatore.  Tra questi spiccano per la loro particolare valenza culturale le Quattro Rassegne di Liederemozioni, indirizzate a diffondere il repertorio vocale da camera italiano e straniero e tenutesi nell’ambito dell’importante, internazionale “San Giacomo Festival” di Bologna. Nei programmi di queste rassegne si sono tenuti concerti anche celebrativi del centenario della morte di Mahler, del Bicentenario della nascita di Verdi e Wagner e del 150° anniversario della nascita di R.Strauss. Sempre nell’ambito dello stesso Festival, di cui è ospite fisso dal 2009, ha tenuto nove altri concerti, accompagnando più volte, fra gli altri, i soprani L. Mazzaria (in un recital wagneriano), D. Lojarro (in un recital di musica francese) e A.L. Longo, e il basso A.Silvestrelli, e una selezione dell’opera “Orfeo ed Euridice” di C.W. Gluck per i 300 anni della nascita del compositore.

La sua attività nell’ambito dell’Associazione lo ha portato ad esibirsi in prestigiose sedi, quali la sala degli “Amici del Loggione della Scala” di Milano, con un evento celebrativo del 150° anniversario dell’Unità d’Italia; l’Associazione culturale Italo-tedesca di Palazzo Albrizzi a Venezia, con un Liederabend sugli anniversari di Chopin, Schumann, Wolf e Mahler, nel 2010 e inoltre al Circolo Lirico Bolognese, alla Sala Merini di Milano, più volte a Trieste (fra i quali un Liederabend monografico su G.Mahler presso l’Associazione di Cultura tedesca “Schiller” e la ripresa di “Orfeo ed Euridice” di Gluck), Treviso e numerose altre città d’Italia.  Fra questi ultimi eventi si segnalano il Salotto Musicale “La storia della Spagna nell’opera lirica”, con artisti italiani e spagnoli, invitati per l’occasione, ed un originale Master Class tematico per cantanti lirici sulle opere tratte dai drammi teatrali di V. Hugo.

Per i numerosi eventi tenutisi nel 2011 e relativi all’anniversario dell’Unità d’Italia, ha ricevuto una lettera di saluto ed apprezzamento da parte del Presidente della Repubblica Italiana.

La sua attività musicale non ha tralasciato neppure gli eventi a scopo benefico: nel 2010 ha tenuto a Treviso un concerto di musica sacra in collaborazione con l’Unicef in favore dei bambini di Haiti, paese colpito quell’anno da un devastante terremoto, e nel 2014 è stato presente a Treviso con la rassegna “Vite d’Arte, Arti per Vivere” a favore dell’Associazione ADVAR, che assiste i malati terminali: sono stati presentati i suoi due romanzi con musica e voce, e la vita artistica del Soprano Lucia Mazzaria assieme ai suoi allievi.

Nel 2013, anno del Bicentenario della nascita di G.Verdi e R.Wagner, ha tenuto a Treviso tre conferenze con interventi musicali ed un Gala lirico su Giuseppe Verdi, una conferenza-concerto dedicata alla figura di Richard Wagner, due concerti con l’integrale della musica vocale da camera dei rispettivi autori (A Bologna, nell’ambito della Terza Edizione di Liederemozioni), ed ha espressamente ideato il progetto “Tutte le Opere di Giuseppe Verdi”: due concerti tenutisi a Villa Correr Pisani di Montebelluna, consistenti in un programma musicale comprendente un brano per ogni opera verdiana in ordine cronologico. Nell’ambito della stessa ricorrenza si è esibito in concerti anche a Trieste e in altre città d’Italia.


Nel novembre 2011 scrive il suo primo testo teatrale, “Carmen - da Merimée a Bizet” che debutta nell’ambito della rassegna “Un libro all’opera” a Montebelluna e viene ripreso l’anno dopo al teatro Comunale di Thiene nell’ambito della stagione del locale Comune “Metti una sera in musica”.


Dal 2011 affianca all’attività musicale quella di scrittore, con la pubblicazione del suo primo romanzo

“Ritorno al tempo che non fu”

(Edizioni del Leone),

che ha già ricevuto notevoli apprezzamenti da parte della critica e che ha ispirato il programma di alcuni concerti vocali con brani lirici e Lieder, tenutisi a Treviso, Bologna e Trieste; e di critico letterario (sue recensioni sono state pubblicate su diversi portali on line).

Nel dicembre 2013 esce il suo secondo romanzo

“Ascesa al regno degli immortali”

(LCE Edizioni - collana Narrativa diretta da Paolo Ruffilli),

tormentata storia ambientata a Trieste e Vienna a cavallo fra Ottocento e Novecento, di un musicista, diviso fra l’aspirazione ad un’arte ideale e la necessità di confrontarsi con la realtà. Il romanzo ha avuto la sua prima presentazione a Trieste con gli interventi musicali del soprano Lucia Mazzaria e delle sue allieve.

Dal 2014 ha iniziato a progettare e realizzare, quale pianista e relatore, eventi culturali e musicali correlati al centenario dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, il primo dei quali, “Dal sogno della Belle Époque all’incubo della guerra” si è tenuto a Treviso. Nel corso del 2015 terrà una rassegna di concerti vocali dallo stesso titolo.


In terra spagnola, all’isola de La Palma (Canarie), si è esibito in alcuni concerti ed ha tenuto due Master Class estivi internazionali di canto ed interpretazione musicale “Vacanza Studio”, con il soprano Lucia Mazzaria, nell’ambito dei quali ha anche accompagnato i Gala finali “Voces del Mundo”.

Ogni estate il Maestro tiene all’isola de La Palma corsi individuali di preparazione musicale congiuntamente al soprano Lucia Mazzaria.

Nello scorso febbraio ha tenuto un Master Class di interpretazione vocale al Conservatorio Souza Lima di San Paolo (Brasile), collaborando con il soprano lucia Mazzaria e il Basso Filipe Jeller


L’ultima pubblicazione letteraria è uscita in dicembre 2015

“Oltre le colonne d’Ercole”

Verdi e Wagner alla mia maniera

che attualmente è alla seconda edizione



Cv aggiornato il 25 marzo 2016

Maestro Alessandro Pierfederici

Biografia Artistica